martedì 24 settembre 2013

IL PULCINO BIO


Ieri io e Amò  abbiamo passato una simpatica domenica pomeriggio alla fiera Natura Bio di Correggio.
Nel caso non aveste nulla di meglio da fare, consiglio a tutti di farci un giro.  Respirerete un po' di atmosfera freak e salutare, incontrerete tante persone "peace and love" a cui raccontare la storia della vostra vita e, se sarete fortunati, ne uscirete con il Karma risollevato.
Per l'occasione consiglio un outfit comodo e naturale (evitate come ho fatto lo scorso anno, borse in pitone e tacchi scardina alluci) pena rischiare di sentirvi completamente fuori luogo. 
Sul fronte moda, la cosa più fashion che potrete trovare in vendita, saranno maglie in canapa naturale o calzature in vello di pecora modello "Peter l'amico di Heidi". 
Non meno indesiderabili ma decisamente più colorate, sono tutta una serie di maglie peruviane dai vivaci colori che fanno tanto "Vacanze ad Aspen".
 Se l'incedere tra le bancarelle vi stancasse, potrete comodamente rilassarvi sotto ad uno dei tanti gazebo, coricandovi su candidi teli al suono delle campane tibetane. Potrete provare il  suadente massaggio vocale e/o, a scelta, il massaggio Shatzu a soli 10 euro per  30 minuti. 
 State certi che il tutto avverrà nella più completa privacy tra voi, il vostro sciamano ed una cinquantina di curiosi che vi piantoneranno a fronte, per assicurarsi del raggiungimento del vostro stato di trance ipnotico.
Se deciderete di snobbare le varie esperienze mistiche, all'interno dell'area coperta potrete assaggiare a scrocco una varietà infinita di thè e tisane: the verde, the nero, infuso di roibes, maracuja ed arancia, tisane drenanti, energizzanti, rilassanti e molte altre ancora.  
Se ce la fate a berle senza finire al centro grandi ustionati ne trarrete un enorme beneficio. L'unico rischio al quale potreste eventualmente andare incontro sarà che, con tutto questo energizzare e sgonfiare il ventre, si potrebbero attivare mutazioni transgeniche nel vostro stomaco e relative flatulenze in piena folla.
Bevuto l'imbevibile, alla fine del giro, se sarete fortunati riuscirete a raggiungere la vostra autovettura senza pisciarvi addosso.
 Nel caso in cui la Dea bendata vi snobbasse, dovrete investire 10 euro nell'acquisto di un pannolone lavabile in spugna che tra questa new hippy generation pare essere la geniale alternativa a Pampers o Teena Lady.
Un altro piccolo neo alla rassegna sono i profumi sprigionati da essenze, acque angeliche ed incensi. 
Un pout-pourri olfattivo di non poco conto, in grado di alterarvi le percezioni sensoriali, con un impatto equiparabile a quello di un Peyote.
Motivo per il quale, dopo aver respirato per una ventina di minuti tutta questa ventata di odori allucinogeni mi sono data agli acquisti, e specifico, a quelli che si possono definire gli acquisti intelligenti.

Ve li listo qui a seguito:

N. 2 confezioni del the verde più puro del mondo. Il MATCHA TEA. Non quello delle bustine che compri alla Coop, non quello delle scatoline equosolidali.... Niente popo di meno di quello delle dinastie giapponesi Tang e Song... Dall'inconfondibile sapore di erba appena tagliata, dalla polvere delle foglie macinate a pietra una ad una, dal colore verde smeraldo brillante!
 Pare che i due maggiori usufruitori siano Amò e, direttamente da Oz, la Strega del Nord.

N° 1 cuscino anticervicale. Una fodera in puro cotone a pois lilla, ripiena di semi di miglio e  fiori di lavanda essiccati, da cuocere in micronde prima di appoggiarlo su schiena o su qualsivoglia parte dolorante.
Confesso di averlo provato la sera stessa prima di andare a letto. Appoggiandolo sul rachide cervicale, il tepore emanato mi ha fatto addormentare di botto. Mi sono svegliata alle 7.00 con la sensazione di essere stata strozzata nella notte da un boa, in piena campagna provenzale.

N. 1 coppetta mestruale.  Questo innovativo marchingegno assomiglia ad una tettarella di un biberon gigante girata al contrario, in puro silicone ed è disponibile in varie tinte e colori diversi. Viene inserita in vagina allo scopo di raccogliere il sangue mestruale. 
Considerato che la sua durata è infinita, calcolando il ciclo medio fertile di una donna, permette al solo prezzo di 12 euro, un risparmio di 4.200 euro in assorbenti (mini, ultra, plus, con ali e senza ali) per tutta la vita. 
Nonostante lo sguardo perplesso di Amò, che ascoltava le mie domande sulle modalità di posizionamento e le esaurienti spiegazioni del commesso, ho deciso di comprarla come buon auspicio per il futuro, soprattutto per il fantasioso brand del rivenditore,  "Il passero lavabile", nome che, nella fattispecie, non poteva essere più azzeccato. Il tutto corredato dal disegno molto naif di un uccello in pannolone.
Ammetto di non averlo ancora utilizzato, ma al primo ciclo utile, verrete informati della sua reale praticità o se, come dubito sia, è stato un acquisto del cavolo che verrà riposto nella cesta del bagno insieme al guanto epilsoft.
Rinsavita dall'aria fresca Amò mi ha riportato verso il parcheggio dove, soddisfatta dei miei acquisti, ho iniziato a leggere  le istruzioni di cuscino e coppetta in inglese (l'italiano non c'era) sentendomi felicemente bio-international.
Mi è rimasto un ultimo dubbio.... Ma tutte queste bionovità, non è che traumatizzeranno mia figlia? 
E poi non le ho comprato nulla..
Chissà se faccio  in tempo per una di quelle paperette in legno che muovono il becco mentre le tiri o per un pullover andino con  le bamboline colorate che sfiottolano fuori dalle tasche?
Se non è migrato verso climi più miti dovrei avere ancora il biglietto da visita del passero.....